Un entroterra che custodisce le tracce di un insigne passato, accanto ad un'efficiente organizzazione turistica


Lasciato Riccione, ci innoltreremo tra le valli del Marecchia e del Conca, scoprendo borghi e castelli ove la Famiglia dei Malatesta ha lasciato un ricco patrimonio d'arte e cultura

 

Rimini

Fondata dai Romani col nome di Ariminum nel 268 A.C. conserva oltre duemila anni di storia nei suoi monumenti, nei suoi musei e nella sua architettura. Basti ricordare l'Arco d'Augusto, il Ponte di Tiberio, il Tempio Malatestino o il Castel Sigismondo.

Rimini

 

Repubblica di San MarinoDistanza da Riccione: 33 km

Repubblica di San Marino

Il più antico Stato Sovrano del mondo che da secoli mantiene la sua libertà e indipendenza. Sul monte Titano, a 750 metri d'altezza, svettano i profili delle sue tre torri: Guaita, Cesta e Montale. Il panorama che si ammira è indimenticabile!

Arroccata sul Monte Titano, al centro di un territorio collinare a cavallo tra Romagna e Marche sorge la Repubblica di San Marino.La leggenda narra che fu fondata da uno scalpellino dalmata, Marino, al quale era stato affidato il compito di restaurare le mura di Rimini. Marino e l’amico Leone dovettero sfuggire ale persecuzioni in quanto cristiani, e si ritirarono rispettivamente sui monti Titano e Feretrio dando origine così alla piccola Repubblica di San Marino (61 km quadrati d superficie) ed al comune di San Leo. Da vedere è il percorso che unisce le Tre Torri e dal quale si ammira uno scenario mozzafiato, la Basilica del Santo risalente al XIX secolo ed i Nove Castelli che punteggiano il territorio della Repubblica. San Marino è inoltre nota per lo shopping duty-free ed attira tantissimi appassionati di numismatica e filatelia.!

 

San Leo

Nel cuore della Valmarecchia, su un colle di 600 metri, ed accssibile attraverso un'unica porta, sorge il borgo di San Leo: capitale storica dei Montefeltro.

La tradizione vuole che il fondatore di san Leo sia Leone, tagliatore di pietre dalmata che si rifugiò, al pari dell’amico Marino (fondatore della Repubblica di San Marino), sul Monte Feretrio per sfuggire alle persecuzioni religiose e fondare una comunità cristiana. Il centro del paese conserva edifici romanici, come la Pieve (sorta sul sacrario fondato dallo stsso Leone), la Cattedrale e la Torre Campanaria, accanto ad alcuni splendidi palazzi di età rinascimentale. Uno dei simboli di San Leo è la massiccia fortezza, di origine medievale e successivamente ridisegnata dall’architetto Francesco di Giorgio Martini. Quando le esigenze belliche si placarono, la fortezza venne convertita in carcere ed ospitò come detenuto speciale, in una cella angusta chiamata “Il Pozzetto”, il famoso Conte ''alchimista" Cagliostro, enigmatico e discusso personaggio che qui trovò la morte nel 1795.

San LeoDistanza da Riccione: 45 km

 

Santarcangelo di Romagna

Distanza da Riccione: 24 km

Santarcangelo di Romagna

Una porta sul passato, una perla nella Valmarecchia: questa è Santarcangelo! Visite d'obbligo sono la Rocca Malatestiana, il Convento dei Cappuccini, la Pescheria ottocentesca, l'Arco dedicato a Papa Ganganelli Clemente XIV e le grotte scavate nel tufo del colle Jovis.

Santarcangelo, inoltre, è un'ambita meta culinaria dell'entroterra Romagnolo, pregna dei più tipici ristoranti, di trattorie e per la rinomata sagra autunnale dedicata ai cornuti.

- Rocca Malatestiana: dove la leggenda vuole che si consumasse la vicenda di Paolo e Francesca. Al suo interno, ampie sale con mobili d'epoca sapientemente utilizzate dalla proprietà, i principi Colonna, per convegni letterari.
( Dalla torre domina un panorama unico)

- Pieve preromanica, restaurata nel dopoguerra dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso, così come la bella Celletta Zampeschi del 1400.
- Arco di piazza Ganganelli, dedicato a Papa Clemente XIV, accanto ci sono il palazzo del municipio, la chiesa del Suffragio, la biblioteca che ospita il fondo Baldini e Volpe e i bei portici Torlonia.

- Museo etnografico in via Montevecchi, dove sono raccolte le testimonianze della vita di campagna dell'800 e primi '900. Qui è custodito a fondo fotografico De' Girolami.

Fra le tante curiosità, oltre alla "tomba" di San Martino dei Mulini, a 6 km dal centro cittadino, una casa colonica fortificata del 1300, c'è l'antica Bottega del Mangano dove vengono stampate le tele a ruggine. In via Verdi si affacciano la bottega di Alfonso Giorgetti, fabbro-artista e di Federico Moroni, pittore di fama internazionale.

- Grotte tufacee che traforano il centro storico, uniche e di rara bellezza architettonica.

- Chiesa collegiata, costruita nel '700. Qui sono conservati un crocifisso di scuola giottesca e un polittico di Iacobello da Bonomo datato 1385 con i dipinti del Longhi e del Cagnacci.
Da non perdere inoltre tutto il centro storico sul colle, con le sue strette vie dette "contrade".

- Torre dell'orologio o Campanone, dell'800, è testimonianza del simbolo laico della città.

 

Verucchio

Verucchio ha un'anima antica: si hanno testimonianze di una popolazione pre-etrusca tra la metà del XI sec. e il VI sec. A.C. Domina, in posizione strategica, lo splendido panorama della Valmarecchia. Ricordiamo la Rocca, la Collegiata dei Santi Martino e Francesco D'Assisi e il Museo Civico Archeologico.

Verucchio

 

Gradara

Gradara

Borgo di inconfondibile aspetto medievale racchiuso da una lunga cinta muraria. La Rocca fu ultimata dai Malatesta tra il 1307 e il 1325. Vuole la leggenda che proprio a Gradara abbia vissuto la tragedia d'amore tra Paolo e Francesca, cantata da Dante.

 

San Clemente

Un paese sulle prime colline dalla costa, dove si possono ammirare dolci colline ordinatamente coltivate e un panorama unico sull'Adriatico. Ottima la produzione del vino.

San Clemente

 

Montefiore

Montefiore

Tipico borgo di stile medievale dell'entroterra marchigiano. Il centro storico di Montefiore è stato recentemente ristrutturato. La visita offre gradevoli scorci e preziose testimonianze del passato storico-artistico del paese.

 

Mondaino

Sorprende la piazza circolare medievale con il suo portico: un esempio di singolare armonia architettonica. Ricordiamo il castello, con la porta d’ingresso, la Rocca dei Malatesta e le potenti mura.

Mondaino

 

Montebello

Montebello

Ameno borgo medioevale della Valmarecchia. La leggenda vuole che qui risieda ancora oggi lo spirito di Azzurrina, al secolo Guendalina Malatesta, bimba scomparsa il 21 giugno del 1375 nella ghiacciaia del castello mentre giocava con la sua palla di pezza ...e mai più ritrovata.

Offerte  
linea  

offerte hotel a riccione

 

 

Eventi a Riccione  
linea  

eventi riccione

 

 

Google Hotel Tour 360°
linea  

virtual tour hotel le vele

 

 

Posizione  
linea  


Visualizzazione ingrandita della mappa

Ricevi le nostre Promozioni

Privacy

google+

youtube

HOME    CAMERE    RISTORANTE    PREZZI     RICCIONE    POSIZIONE    CONTATTI    EVENTI    OFFERTE    HOTEL 3 STELLE RICCIONE    JOB

Hotel Le Vele   Viale D'Annunzio, 59   47838 Riccione (RN)   Tel: (+39) 0541 647510 Skype: levelericcione
E-Mail:   Sito:   p.iva

 
hotel le vele italiano hotel le vele english hotel le vele tedesco hotel le vele francese hotel le vele russo
Booking online by Hotel.BB